02 Dicembre 2020

Anzio. in arrivo la TARI 2018, ecco quanto e come si paga

19-04-2018 19:16 - info utili per Anzio
Ad Anzio sono in arrivo le bollette per pagare la tariffa del servizio rifiuti (la cosiddetta TARI). A febbraio infatti sono stati approvati i parametri da applicare per calcolare la tariffa di ciascuna utenza. Riportiamo qui di seguito le tabelle che li contengono.



Per le utenze domestiche guardiamo la tabella VERDE.
Per sapere quanto si deve pagare nell´intero 2018 si deve moltiplicare il numero della seconda colonna per i metri quadri della propria abitazione; al risultato bisogna sommare l´importo della terza colonna scegliendo quello corrispondente al numero di persone del proprio nucleo familiare.

Quindi ad esempio una abitazione di 70 mq occupata da 3 persone pagherà:
0.88 euro x 70mq = 61,60 euro a cui aggiungere 199,16 euro (nucleo di 3 persone)
Totale = 260,76 euro

Il 90% di questa somma verrà richiesto in due rate ad aprile e a settembre; mentre a dicembre ci sarà una terza rata con cui si verserà la rimanenza dopo che si saranno conosciuti i costi definitivi del servizio e delle addizionali regionali (rata di conguaglio).

Nota: per i non residenti viene considerato convenzionalmente un numero di persone pari a 2.




Per le attività non domestiche vale la tabella BLU.
Qui l´importo si ottiene semplicemente moltiplicando i metri quadri per il valore indicato accanto a ogni tipologia.
Nella tariffa non domestica infatti sia la parte fissa che quella variabile sono addebitate per metro quadro.





Una ultima notazione: come pagare? Ci sentiamo di incoraggiare l´uso del Cassetto Tributario, un sito web a cui ci si iscrive facilmente e che permette di vedere appena viene emesso il "ruolo" cioè la lettera col dettaglio di quanto si deve pagare in modo da poter anche controllarne eventuali imprecisioni da far correggere andando all´Ufficio Tributi.
Dallo stesso sito si può anche pagare la bolletta sia con carta di credito sia facendola addebitare sul conto corrente bancario: con questo secondo metodo a distanza di pochi giorni si rende disponibile sullo stesso sito un modello F24 che riporta come "pagata" la TARI senza costi aggiuntivi da parte della banca.




Si tenga presente che il metodo seguito per determinare la tariffa è il seguente:

innanzitutto si determina il costo del servizio che è formato da una parte fissa e da una parte variabile legata alla mole di rifiuti che si prevede di gestire (per il 2018 si parla di 28 tonnellate). Si stima che i costi fissi ammontino a circa 4,2 milioni e quelli variabili a 8,4 milioni per un totale di 12,6 milioni.

Il secondo passo è dividere tale onere fra utenze domestiche e non-domestiche. La ripartizione adottata è per 3/4 sulle utenze domestiche e per 1/4 sulle altre, cioè 9,5 milioni a carico delle residenze e 3,1 milioni a carico di commercianti ed enti.

Infine si decide come ripartire tali costi all´interno di queste due categorie. Il risultato sono due tabelle in cui sono indicati gli euro da applicare a ciascun singolo caso.





In fondo a questa pagina la delibera di Consiglio comunale che ha regolato la questione
Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio