25 Giugno 2021

Vela: la navigatrice Paola Pozzolini intervistata da Maria Carla Borgia.

26-01-2021 06:27 - sport
“La vela di cui posso parlare è quella di molti anni fa, quando si andava a fare il Giro del Mondo sullo yacht dell'armatore, per l’occasione munito di una stufa e una timoneria interna, si faceva il punto col sestante, le comunicazioni a terra erano inesistenti, una tappa durava 50 giorni e i team erano composti solo da corinthians.”

Così Paola Pozzolini riferimento per molte navigatrici di oggi
intervistata dalla nostra concittadina Maria Carla Borgia, anche lei attivamente impegnata in questo sport speciale.


L'INTERVISTA

Quale è stata la scintilla che ha innescato la passione
per la vela oceanica, il fascino del Grand Large?
La scintilla è scoccata quando sono uscita in coperta per il mio primo turno di notte. Eravamo soli nell' immensità del mare, non c'era più terra in vista, l'orizzonte deserto per 360 gradi, le vele immense e luccicanti sospingevano la barca come un'entità irreale sull’acqua, che sembrava argento sotto la faccia bianca e misteriosa della luna...

Clicca QUI per leggere l'intervista completa pubblicata sul sito dell'UVAI (Unione Vela d'Altura Italiana).

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio