04 Dicembre 2022
percorso: Home > news > INFORMAZIONE > notizie

Il Governo scioglie i Consigli comunali di Nettuno ed Anzio.

22-11-2022 08:03 - notizie
Decisioni del Governo del 21/11/2022.



Per Anzio:
Essendo state accertate forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che compromettono la libera determinazione e l’imparzialità dell’amministrazione viene sciolto il Consiglio comunale.
La gestione del comune sarà affidata per 18 mesi a una commissione straordinaria nominata dal governo.

Per Nettuno:
Riscontrati gravi condizionamenti da parte della criminalità organizzata ed essendo il Consiglio comunale già stato sciolto a giugno 2022 per non aver approvato il rendiconto di gestione dell’anno 2021, viene affidata la gestione del comune per 18 mesi a una commissione straordinaria nominata dal governo.


La decisione si è basata sull’indagine svolta dagli ispettori che dopo 7-8 mesi hanno consegnato al prefetto una relazione sulla situazione riscontrata. In questo frattempo il prefetto avrebbe potuto sospendere gli amministratori sospettati se avesse ritenuto che vi fossero urgenti motivi a consigliarlo, cosa che non è avvenuta.




Come funziona lo scioglimento.
Condizione dello scioglimento è l’esistenza di elementi “concreti, univoci e rilevanti su collegamenti con la criminalità organizzata di tipo mafioso degli amministratori locali ovvero su forme di condizionamento degli stessi, tali da incidere negativamente sulla funzionalità degli organi elettivi”.

Per giungere allo scioglimento non è necessario che siano stati commessi reati perseguibili penalmente ma basta che emerga una possibile soggezione degli amministratori locali alla criminalità organizzata.

Gli indizi raccolti devono essere documentati, concordanti tra loro e davvero indicativi dell’influenza della criminalità organizzata sull’amministrazione, anche a prescindere se gli amministratori abbiano o no mostrato di voler assecondare le sue richieste.

L’attività di indagine può avere oggetto anche il comportamento dell’apparato burocratico, dai dirigenti fino ai dipendenti.

Con il decreto di scioglimento viene nominata una COMMISSIONE STRAORDINARIA per la gestione dell’ente formata da tre membri. La commissione predispone un piano di interventi prioritari e procede alla verifica di appalti e concessioni. Il prefetto può anche assegnare temporaneamente personale amministrativo e tecnico.

La commissione rimane in carica per 18 mesi o fino alle prime elezioni previste.




Per informazione:
Il commissario prefettizio, invece, è l’organo che il Prefetto nomina per motivi di grave e urgente necessità per la provvisoria amministrazione dell'ente dopo avere sospeso il consiglio comunale e in attesa del decreto di scioglimento.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio