25 Settembre 2022
percorso: Home > news > INFORMAZIONE > notizie

Fisco facile. SLITTA AL 23 maggio la data per vedere il modello 730 (ediz.2022) precompilato.

06-04-2022 20:49 - notizie
vedi AGGIORNAMENTO più sotto

Anche quest'anno si avvicina il momento della dichiarazione dei redditi.
Fra i vari modelli che vengono usati il più semplice è quello denominato "730" che è destinato alle persone fisiche che hanno solo redditi da lavoro dipendente o da pensione ed eventualmente anche proprietà immobiliari.

Da diversi anni il 730 è compilabile via internet collegandosi al sito governativo della Agenzia delle Entrate.
Accedendo al sito con le proprie credenziali strettamente personali (cioè lo SPID) si può prendere visione del modulo già in gran parte compilato: ci sono i dati anagrafici, l'ammontare dei redditi percepiti l'anno precedente, le eventuali proprietà. In un quadro specifico compaiono anche le spese sostenute e che lo stato riconosce come valide per abbassare i propri guadagni e quindi pagare meno tasse.

Naturalmente tutti questi dati vanno controllati e, se necessario, modificati, ad esempio per qualche spesa non registrata. In tal caso bisogna però fare molta attenzione a non inserire spese non ammesse o importi non documentati.
Se invece si ritiene che le voci già predisposte sono quelle giuste la faccenda si chiude rapidamente con un semplice clic di accettazione del modello così com'è. Fra l'altro accettare senza modifiche evita di essere sottoposti ad approfondimenti da parte dell'ufficio.


L'importo da scalare formato dagli interessi pagati per un mutuo merita un'attenzione particolare. Ci riferiamo al caso, non frequente ma neppure raro, che il contratto di acquisto di una casa porti un prezzo inferiore a quello effettivamente pagato: ebbene in tal caso gli interessi del mutuo non possono essere scalati per intero ma solo in proporzione al più basso dei due prezzi (ad esempio sei il prezzo sul contratto è il 90% di quello effettivo, gli interessi da indicare al fisco vanno ridotti anch'essi al 90%).



AGGIORNAMENTO:


A causa delle modifiche apportate dal governo ai bonus per l'edilizia, il modello 730 sarà disponibile qualche settimana dopo il previsto: la nuova data è il 23 maggio 2022.

La dichiarazione precompilata andrà inviata online entro il 30 settembre.
Però chi conta di avere dei rimborsi è bene che la invii entro il 15 giugno per avere i rimborsi ad agosto/settembre, altrimenti bisognerà attendere altri mesi per l'incasso.





Qui di seguito le principali novità introdotte quest'anno nella dichiarazione.

  • Detrazione per sicurezza: aumenta a 609,50 euro.
  • Detrazione per spese veterinarie: aumenta a 550 euro.
  • Detrazioni per recupero patrimonio edilizio: ora ammesse anche le spese di sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza con generatori di a gas di ultima generazione.
  • Bonus mobili: la spesa massima ammessa per fruire del bonus sale da 10.000 a 16.000 euro.
  • Depuratori acqua e riduzione consumo di plastica: credito d’imposta del 50% delle spese per sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica fino a un max di 1.000 euro per unità immobiliare.
  • Abbattimento barriere architettoniche: se effettuato insieme agli interventi sismabonus ed ecobonus si può fruire del 110%.
  • Colonnine di ricarica auto elettriche: se fatte con gli interventi del superbonus sono detraibili fino a 2.000 euro.
  • Locazioni brevi: si può usare il 730 solo se si sono dati in locazione breve max 4 appartamenti;
  • Coppie under 36 e max 40.000 euro di Isee: fruiscono di credito d’imposta per acquisto prima casa.
  • La voce "trattamento integrativo e ulteriore detrazione" sale a 1.200 euro.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio