20 Maggio 2022
percorso: Home > news > INFORMAZIONE > notizie

Ci siamo, a giugno arriva la Quinta Generazione delle reti cellulari e per farle posto scompare la Terza.

14-02-2022 15:41 - notizie
Gli operatori telefonici hanno avviato negli ultimi anni la dismissione della Terza Generazione (3G) di reti mobili che dovrebbe completarsi entro il 2022, mentre quella del 2G al momento è rimandata almeno fino al 2029.
Si va quindi verso una progressiva dismissione degli standard più vecchi per liberare frequenze da mettere a disposizione delle reti di nuova generazione, così da creare una copertura capillare con connessioni più veloci e potenti.

La chiusura della rete 3G consente infatti ai gestori di concentrare gli investimenti sulle tecnologie più ecologiche e che offrono maggiore qualità quali le reti 4G e 5G che consentono di accedere ad esperienze coinvolgenti ed immersive e di svolgere servizi importantissimi quali il controllo intelligente del traffico e decine di altre funzioni avanzate e di grande utilità sociale.

Con lo spegnimento del sistema 3G i telefoni di tale tipo potranno sì continuare ad effettuare chiamate e inviare SMS, ma riscontreranno rallentamenti della navigazione Internet.
I dispositivi 4G invece continueranno a navigare normalmente in Internet ma potranno avere problemi a navigare mentre si effettua una chiamata vocale.

Per TIM il processo di sostituzione sarà avviato a partire da Aprile 2022 e coinvolgerà progressivamente tutto il territorio nazionale.
Ad Anzio, Nettuno, Ardea ed Aprilia l'operazione avverrà a giugno 2022.
I clienti che hanno un cellulare di tecnologia 3G e una SIM con capacità inferiore a 128k, riceveranno una comunicazione personale con l'invito a recarsi in un negozio Tim per averne la sostituzione gratuita e conservando il numero di telefono.



Novità anche per i telefoni fissi (vedi qui l'articolo).


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio