28 Ottobre 2020

Paradiso sul Mare

15-04-2018 18:45 - Anzio
edificio storico

L´edificio, nato come Kursaal Polli ma ben presto identificato con il più suggestivo appellativo di “Paradiso sul Mare” a causa della sua scenografica posizione affacciata sul Tirreno, fu progettato dall´arch.Cesare Bazzani per conto del sig.Giuseppe Polli imprenditore e sindaco di Anzio ed inaugurato nel 1924; negli auspici della proprietà era destinato a essere luogo di importanti eventi mondani quali sfilate di moda, convegni, mostre e perfino casa da gioco.
La costruzione fu pervasa di più o meno evidenti richiami alla massoneria di cui il proprietario era acceso affiliato.

Esteticamente ebbe subito notevole successo come esempio dello stile “liberty” in voga in quegli anni, a maggior ragione perché fu realizzato in coerenza con i villini che andavano sorgendo nella riviera orientale di Anzio determinando un tessuto urbanistico-architettonico che, grazie anche all´accuratezza delle esecuzioni, rese la città particolarmente attraente determinandone un forte successo presso la società borghese del tempo. Tale armonia urbanistica si bloccò quando giunsero gli effetti del nuovo orientamento culturale del regime fascista a scoraggiarla radicalmente. Ma quella involuzione fece del Paradiso una ancor più importante testimonianza della nostra storia e ciò varrebbe da solo a meritargli il diritto alla salvaguardia.

Nel corso degli anni il Paradiso è stato al centro della vita cittadina ospitando via via concerti, esposizioni, consigli comunali e perfino una sala da ballo rimasta nella memoria dei ragazzi che negli anni Sessanta adoravano frequentare quel locale dal nome strano di “Momus”. Durante il conflitto mondiale fu utilizzato come sede dal comando alleato dopo lo sbarco avvenuto nel gennaio 1944.
Decisamente favorito dalla raffinata architettura si guadagnò poi l’attenzione del cinema che ne fece uso per ambientarvi film come Amarcord di Federico Fellini e Polvere di stelle con Alberto Sordi.

L’edificio è di proprietà comunale anche se, in virtù dell’utilizzo pur in modo parziale come scuola superiore, la sua gestione è stata affidata alla Provincia di Roma, ora denominata “Area Metropolitana”.
Fino al 2015 il palazzo ha ospitato alcune classi dell´Istituto professionale per la ristorazione ed il turismo “Marco Apicio” ma lo stato di forte compromissione strutturale ha sospeso tale utilizzo.

Proprio la sospensione delle attività didattiche ha comportato l’avvio di una procedura di rientro in possesso del comune condizionata alla rimozione del vincolo di destinazione ad uso didattico. Questo passaggio ancora in via di perfezionamento è motivo di preoccupazione per l’Amministrazione in quanto il decadimento strutturale impone urgenti e consistenti lavori di recupero con oneri difficilmente sostenibili dalle casse comunali.

Dove si trova:
il lato mare affaccia in Riviera Zanardelli di fronte allo stabilimento Tirrena; il lato monte è su piazza Polli;
dista dal centro di Anzio (piazza Battisti) circa 1 km

Orari di apertura: non visitabile

Biglietto d´ingresso: non previsto


Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio