28 Ottobre 2020

Anzio - cancellata la scritta nazista in Passeggiata delle Sirene (Lavinio)

21-08-2018 18:46 - le note positive
Era tutt´altro il motivo su cui nella tarda mattinata di oggi 21 agosto discutevano alcuni frequentatori di Facebook: si polemizzava sul fatto che la striscia di rispetto pedonale di recente dipinta in Passeggiata delle Sirene, la discesa che all´estremità sud di Lavinio mare porta agli stabilimenti, è ignorata dai passanti che continuano a camminare preferibilmente in mezzo alla strada.

C´era pure chi sosteneva che la striscia aveva tolto diversi posti auto, ignorando forse che il parcheggio in quel tratto è vietato da sempre anche se, per la solita abitudine italiana di farsi le regole su misura, erano molti a lasciarvi l´auto infischiandosi del fatto che di spazio per i pedoni non ne restava più, con tanti saluti alla sicurezza.

La polemica investiva perciò anche il Consorzio di Lavinio che, pur avendo materialmente dipinto la fascia, si era attenuto a quanto disposto dalla Polizia locale di Anzio che aveva impartito tassative norme per la messa in sicurezza dei pedoni.



Fra un commento e l´altro e fra una foto e l´altra non sfuggiva però a qualcuno che su un muro della via campeggiava una vergognosa scritta inneggiante ad Hitler ed al nazismo.

L´attenzione si spostava dunque dalla viabilità allo sdegno per quella insulsa esibizione murale.
Sdegno che riusciva a viaggiare molto rapidamente tanto da arrivare alle orecchie del sindaco in persona che dava immediate disposizioni perché quella vergogna venisse cancellata.

La foto del muro ripulito che riproduciamo è delle 15,30 di oggi martedì 21 agosto e la prontezza dell´intervento segna un punto a favore della coscienza civica più sana.



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio