02 Dicembre 2020

Ancora sul tormentone "Whatsapp diventa a pagamento"

26-01-2018 17:21 - Bufale in Rete: questo vero puzza di falso
In queste ore diversi utenti segnalano la ricezione di un messaggio che invita questi ultimi a cliccare su uno specifico link per evitare che WhatsApp torni a pagamento. Nello specifico si fa riferimento ad un canone del valore di 0,99€.

Come già specificato in altre circostanze, l´applicazione rimarrà invece gratuita per tutti.

Di conseguenza ogni messaggio del genere che vi dovesse capitare di ricevere in riferimento a WhatsApp potrà essere tranquillamente cestinato, senza alcun bisogno di seguire le informazioni riportate.

Ma facciamo il punto sulla sicurezza:
con il passare degli anni, WhatsApp ha subito una notevole evoluzione che di fatto ne ha reso ancora più efficiente e piacevole l´utilizzo. Sappiamo ormai tutto della crittografia end-to-end che è una nuova e più potente protezione della chat perché impedisce che qualcuno possa furbescamente intercettare il contenuto delle conversazioni ed anche i file scambiati all´interno di esse.

A breve verranno poi affidati maggiori poteri agli amministratori che potranno silenziare alcuni utenti per un certo lasso di tempo.

Novità anche dal punto di vista delle notifiche: ciascun membro di un gruppo potrà infatti decidere di essere avvisato della presenza di nuovi messaggi, per esempio scegliendo di esserlo solo nell´eventualità in cui qualcuno dovesse citarlo esplicitamente in una conversazione. Ciò eviterà di essere martellati di bip anche per messaggi poco interessanti.


(estratto da BlastingNews del 22.1.18, articolo segnalato da Arisa)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio