21 Maggio 2024

Recupero di Villa Marcella. Inspiegabile silenzio del Comune di Anzio.

11-05-2024 21:33 - notizie locali
Ci avevamo davvero sperato.
Quando uscì l'annuncio di un progetto operativo per il recupero di Villa Marcella abbiamo gioito insieme alle migliaia di cittadini di Lavinio che stavano finalmente per vedere la fine di un tira e molla durato decenni.
Era l'ottobre del 2022, da allora buio totale.

Parliamo di un immobile, una villa bella e a suo tempo pregiata, situato in viale Tridente, nella fascia sud di Lavinio mare, cioè a ridosso della Riserva Naturale di Tor Caldara.
La costruzione aveva vissuto vicende interessanti e complesse (le abbiamo raccontate più volte, chi lo desidera può leggerne qualcosa QUI) fino a terminare la sua vita attiva in mano ad esponenti del crimine romano.

Il processo penale contro costoro comportò il sequestro della villa ed il suo affidamento al comune di Anzio perché vi attrezzasse attività sociali, come prevede la legge contro il crimine organizzato.
Dal processo passarono anni ma niente si vedeva accadere intorno alla villa, anzi essa fu spesso oggetto di segnalazioni (anche Cittainsieme ne fece una serie) che denunciavano il crescente degrado dell'immobile e del terreno che occupa.
Terreno divenuto col tempo una foresta infestata di insetti e animaletti, insidiosa per le voragini che cela, nonché riparo di balordi che hanno contribuito a devastarla.

Il silenzio si rompe a maggio 2021, il Consiglio comunale di Anzio decide di realizzarvi un asilo nido. E nell'ottobre 2022, come detto, il comune tira fuori un progetto in cui un asilo c'è davvero!
Al posto della villa si vede un edificio basso e squadrato da adibire ad asilo nido; un posto che a fine 2025 dovrebbe essere capace di ospitare 32 bambini. A pagarlo viene detto che "...sono arrivati i fondi dal Ministero dell’Istruzione che incanala su quest’opera un 1.100.000 euro provenienti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, il cosiddetto PNRR."
Esteticamente il progetto non è un granché, funzionalmente non si sa. Come nulla si sa più del progetto stesso.
Svanito!
Ma quanto senso dell'humor ci vuole a far sparire un progetto "antimafia" proprio quando alla guida del comune subentra (novembre 2022) una commissione chiamata a dirigerlo per contrastare le infiltrazioni mafiose?

Due mesi fa ci siamo permessi di chiedere lumi all'ing.Dell'Accio responsabile del patrimonio comunale, in parole povere chiedemmo che ci aggiornasse sullo stato delle cose.
Altro nulla. Altro silenzio. E stesso esito per le successive nostre sollecitazioni.
Oggi, 12 maggio 2024, siamo qua, arrabbiatelli anzicchenò, perché ancora in attesa di due righe di risposta.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio