19 Maggio 2024

[AGGIORNAMENTO del 19/7] Grosse buche ai passaggi a livello: abbiamo chiesto alle Ferrovie di ripararle.

10-07-2022 10:10 - notizie locali
Con una segnalazione inviata a RFI (Rete Ferroviaria Italiana) che gestisce gli impianti ferroviari, abbiamo fatto presente la necessità di sistemare l'asfalto nei due passaggi a livello del territorio di Anzio/Nettuno particolarmente malmessi:
quello accanto alla stazione di Villa Claudia e quello che riguarda via della Fornace (che prende il nome di via Odino proprio dopo l'attraversamento dei binari).

La situazione è davvero insostenibile, gli automobilisti provano ad evitare danni eseguendo gimkane da circo per destreggiarsi fra le buche ma è praticamente inutile: i colpi le ruote li subiscono tutti.

Il motivo per cui ci siamo rivolti a RFI è che la fascia di asfalto a ridosso dei binari non è di proprietà (e quindi di competenza) comunale ma appunto dell'ente che gestisce la rete ferroviaria.

Ora attendiamo fiduciosi.

[AGGIORNAMENTO del 19/7/22]

Con riferimento alla segnalazione n° SCTCST/2022-7-7/520397 del 7 luglio con la quale ci richiede il ripristino dell'asfalto dei passaggi a livello siti nei pressi delle stazioni di Villa Claudia e Anzio-Marechiaro, la informiamo che la struttura competente di RFI a breve predisporrà un sopralluogo per valutare l'eventuale intervento da eseguire.
Ringraziandola per la segnalazione, si resta a disposizione per eventuali ulteriori informazioni.
Cordiali saluti.

Rete Ferroviaria Italiana
Direzione Commerciale
Gestione reclami e segnalazioni

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio