23 Luglio 2024

Distrazione o malafede? Quando è il privato a dover pagare danni causati dal comune.

10-07-2024 08:20 - notizie locali

Oggetto di questa riflessione è il comportamento del Comune nella gestione di una grossa quercia che dal marciapiedi si è spinta contro il muretto di una proprietà danneggiandolo. Pago io? No io no.


Personaggi:

PROPRIETARI (smarriti)
DIRIGENTE AREA TECNICA del COMUNE (gongolante)
CITTADINI (perplessi)
QUERCIA (fa la vaga)


Gli antefatti.

Tre (3) anni di solleciti al comune per avere la potatura di una quercia sita sulla pubblica via. La quercia sta mostrando segni di grande vitalità protendendo i suoi rami all’interno della proprietà fin verso i balconi della villetta. Se non contenuta rischia di fare guai grossi.



I fatti.

Gli interventi comunali si fanno desiderare e la quercia ne approfitta. Si appoggia col tronco al muretto. Lo piega. Non sa che nel muro passano tubi del gas. Ma lo sanno i proprietari.
E così lo sanno anche i Vigili del Fuoco. Che vengono, capiscono il pericolo e segnalano: è urgente raddrizzare il muro e salvaguardare i tubi. Lo dicono al Comune.
Il Comune riceve, legge e capisce che bisogna muoversi. Anzi che bisogna far muovere gli altri, come se l’albero non fosse suo. Ordina di potare la quercia e di raddrizzare il muro evitando accuratamente di dire che la quercia è pubblica. Lo ordina ai proprietari della villetta. Che lo fanno con l’assistenza di un geometra.


Conclusione

E adesso chi paga?
Non ci pare questo l’iter più corretto per il risanamento delle finanze pubbliche. Anche perché con questo metodo ci si fregia di avere fatto risparmiare soldi al comune guadagnandosi il merito di ottenere gratifiche per la bella azione svolta. Gratifiche però sempre a carico del comune. Cioè di noi cittadini.


Menzione di onore.
Al Dirigente dell’Area tecnica che ha salvato con una capriola comunicativa le casse comunali facendo credere a un privato che il danno provocatogli da un albero di proprietà comunale lo dovesse pagare lui.


Distrazione o malafede?


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio