18 Aprile 2021

Anzio: si è svolto oggi il primo "tavolo tecnico" per il recupero del Paradiso sul Mare

12-03-2021 15:12 - info utili
"Recupero definitivo del Paradiso sul Mare", con questo obiettivo si è svolto oggi a Villa Sarsina l'incontro tra Comune di Anzio e Città Metropolitana per definire la tabella di marcia per stabilire gli interventi di recupero del Paradiso sul Mare, l'importantissimo edificio liberty su cui nel corso dello scorso anno si è focalizzata l'attenzione cittadina anche grazie alla rassegna "Liberty ad Anzio e Nettuno" organizzata da Cittainsieme.

Come noto il Ministero delle Infrastrutture ha previsto l'assegnazione di 8 milioni di euro a supporto dei lavori di recupero del bel palazzo di Piazza Polli e su questa solida base finanziaria si è potuta svolgere una proficua e costruttiva riunione fra le diverse figure delle amministrazioni comunale e provinciale coinvolte nel progetto: dal Vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici Danilo Fontana all'assessore alla scuola Laura Nolfi, oltre a tecnici e funzionari dei vari dipartimenti competenti.
La riunione è stata coordinata direttamente dal sindaco di Anzio, Candido De Angelis, e dal Vice Sindaco della Città Metropolitana, Maria Teresa Zotta.

Non appena completate da parte della Città Metropolitana le indagini di vulnerabilità dell'edificio si terrà un secondo incontro per definire i termini operativi del recupero.

L'intento è di riportare agli antichi splendori l'edificio come Casa della Cultura della Città di Anzio ma anche destinandone alcune parti a disposizione dell'Istituto scolastico per la Ristorazione.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio