05 Dicembre 2020

Nettunense. Dopo il nuovo grave incidente scriviamo alla Regione per sapere lo stato dei lavori.

23-04-2020 11:58 - segnalazioni
Un nuovo gravissimo incidente stradale si è verificato stamani.
Ci riferiamo alla Strada Regionale 207 (Nettunense) che, dopo l'attesissimo ed encomiabile inizio dei lavori di posa del manto stradale dello scorso dicembre, è stata di fatto abbandonata a se stessa proprio nel momento nel quale i lavori sarebbero potuti essere terminati con maggiore facilità data la riduzione del 90% del traffico circolante in seguito al decreto governativo del 9 marzo.

In tale situazione stanno avendo effetto nefasto alcuni aspetti che vogliamo portare alla vostra attenzione, pregandovi di verificare se possano essere causa di pericolo.

Attualmente la carreggiata presenta
- due diversi livelli di asfalto, dovuti alla non più avvenuta posa dell'ultimo e definitivo strato;
- tombini non a filo, per lo stesso esatto motivo;
- lunghissimi tratti in cui per la presenza di tagli longitudinali sull'asfalto (lavori di fognature eseguiti subito dopo la stessa del penultimo asfalto?), le piogge hanno tolto lo strato di terra che vi era stato posto lasciando scoperte pericolose fenditure in cui una moto, un ciclomotore o una bici possono finire dentro;
- mancanza di segnaletica orizzontale (cosa ovvia essendo i lavori non ultimati).

Come Associazione civica operante nel territorio di Anzio Nettuno vi saremmo estremamente grati se voleste darci riscontro di tempi e contenuti degli interventi che avete previsto per sanare la situazione.
Cordialmente.

email inviata il 23 aprile 2020

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio