21 Ottobre 2020

Il 2 ottobre si parla di Mirko Vucetich. EVENTO ANNULLATO

02-10-2020 - in calendario
Ven
02
Ott 2020
orario: 17
dove: Anzio - via Mantova 3

Venerdì 2 ottobre alle ore 17 presso il Grand Hotel Dei Cesari di Anzio è in programma la conferenza di apertura de “Il Liberty ad Anzio e Nettuno”, la manifestazione culturale organizzata dall'associazione Cittainsieme con il patrocinio delle città di Nettuno ed Anzio.
La conferenza, con l'ulteriore patrocinio del Ministero per i Beni Culturali MiBACT, sarà tenuta dal PhD Andrea Speziali, divulgatore scientifico, critico, scrittore, curatore di mostre e pubblicazioni d'arte e Presidente dell'associazione culturale nazionale Italia Liberty.

Dopo una breve presentazione del programma della manifestazione da parte di Claudio Tondi, presidente di Cittainsieme, prenderà la parola Andrea Speziali che affronterà la narrazione di quello che fu l'Art Nouveau, stile Liberty in Italia, raccontandone le grandi esposizioni e i vari settori in cui esso si diffuse: l'Architettura, la Pittura, la Scultura, il Disegno, la Musica e la Poesia.

L'occasione si presterà poi perfettamente per presentare la recentissima monografia curata dallo stesso Speziali dal titolo “Mario Mirko Vucetich (1898-1975). Architettura, scultura, pittura, disegno” (pubblicata ad agosto 2020 presso Silvana Editoriale). Il volume è introdotto da due saggi di Vittorio Sgarbi e Giorgio Di Genova con una presentazione di Paolo Baratta ed è scandito in capitoli tematici; offre un ricco catalogo iconografico e si completa con un regesto delle opere.

Il libro è particolarmente interessante perché costituisce il primo studio monografico su Vucetich, artista originale e di grande versatilità la cui figura, anche per i grandi successi ottenuti in vita, continua a meritare di essere studiata e conosciuta.

Vucetich era di origini dalmate e vicentino d'adozione, si distinse come architetto offrendo una personale interpretazione del gusto Liberty e dell'Art Déco quando di dedicò a edifici come Villa Margherita al Lido di Venezia, Villa del Meloncello a Bologna e l'innovativa Villa Antolini a Riccione. La sua esuberanza artistica dette ottimi risultati anche nella scultura, accogliendo suggestioni dapprima simboliste poi legate alla poetica del Novecento di cui sono testimonianze “Il Primo sonno” installato nei Giardini della Biennale di Venezia e “Il Commercio” esposto all'EUR a Roma.
Quando Vucetich si dedicò alla pittura e al disegno, partecipando a diverse edizioni della Biennale di Venezia e della Quadriennale di Roma, ottenne premi e riconoscimenti pure come ritrattista. Insomma una personalità curiosa e poliedrica cimentatasi anche nella poesia, nelle traduzioni, nella scenografia, nella regia e perfino nella recitazione.
A lui si deve infine la progettazione, nel 1954, del grande apparato scenografico per la rievocazione storica della celeberrima Partita a Scacchi con personaggi umani che si svolse sul selciato disegnato a scacchiera di piazza Castello a Marostica (Vicenza) cinquecento anni prima per dirimere senza spargimento di sangue una contesa amorosa; dagli anni 50 questo spettacolo si rinnova con immutato successo di pubblico.

Saranno proiettate suggestive immagini d'epoca e sarà offerto ai presenti un calice di assaggio del pregiatissimo vino Bozzovich, prodotto dall'azienda Ocone vini, contraddistinto dall'etichetta in stile Art Nouveau.

Ingresso gratuito ma a posti limitati. Per consentire una corretta gestione del distanziamento è indispensabile confermare in anticipo la partecipazione comunicandola al numero 331 6037409.
LUOGO: Hotel Dei Cesari, via Mantova 3, Anzio.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio