21 Settembre 2020

Cincinnato: zona insalubre in via delle Petunie

21-06-2017 00:06 - segnalazioni
"Portiamo a vostra conoscenza la situazione davvero insostenibile per la salute ad anche per il decoro creatasi al civico 66 di via delle Petunie (Cincinnato).
Si tratta di una proprietà non frequentata da tempo nella quale si è andato accumulando di tutto, sia all´interno che sul fronte del cancello.
Domenica 18 giugno questo materiale ha preso fuoco, probabilmente appiccato da persone sprovvedute che pensavano di risolvere così la situazione non sapendo di aver creato invece ancor più danni alla salute; i rifiuti bruciati infatti erano in larga parte materie plastiche che come è noto sviluppano fumi assai tossici. Inoltre abbiamo rilevato la presenza di bombolette di gas e di contenitori a pressione per gli erogatori di birra e questi oggetti hanno aggiunto all´inquinamento anche il pericolo delle esplosioni durante il rogo.
Non sappiamo come si possa intervenire concretamente, di certo però esiste un´ordinanza del sindaco sulla obbligatorietà di mantenere pulite le aree private (n.91/2014) che in caso di inadempienza può essere eseguita dal comune rivalendosi poi per le spese. Ed esiste anche una situazione di rischio sanitario per la popolazione circostante. Per questo riteniamo opportuno mettere in copia anche la struttura sanitaria territoriale (ASL).
Rimaniamo in attesa di cortese riscontro per poter a nostra volta aggiornare i cittadini sugli sviluppi del caso.
CittaInsieme
"

Inviato in data 20/6 all´Ufficio Ambiente e per conoscenza alla ASL.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Questo sito NON richiede NE’ è a conoscenza dei dati personali dei visitatori.
(Informativa fornita ai sensi del Regolamento 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.)
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio